Pupi Avati

Pupi Avati

Regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore italiano

Pupi Avati, all’anagrafe Giuseppe Avati, è regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore. Diviene noto al grande pubblico nel 1978 in seguito alla messa in onda sulla RAI dello sceneggiato Jazz Band e altri lavori televisivi, ma è soprattutto alla regia che lega la sua notorietà. Dopo un primo periodo caratterizzato da film di genere horror e noir, Avati si dedica alla commedia con Una gita scolastica (1983) Impiegati (1984), Regalo di Natale (1986), film che avrà un seguito nel 2004 con La rivincita di Natale. Sarà poi la volta di Storia di ragazzi e di ragazze (1989), Bix (1991), L’amico d’infanzia (1993). Nello stesso anno vince, con il film Magnificat, il XX Premio Internazionale Ascoli Piceno. Seguiranno L’arcano incantatore (1996), Il testimone dello sposo (1997) e nel 1999 La via degli angeli.

Nel 2003 dirige il Il cuore altrove, per il quale gli viene assegnato il David di Donatello come miglior regista.

Negli anni successivi sarà la volta, tra gli altri, di Ma quando arrivano le ragazze?, La seconda notte di nozze,  Gli amici del bar MargheritaUna sconfinata giovinezza. Nel 2008 pubblica la sua autobiografia Sotto le stelle di un film.

Nel settembre 2014 vince il premio per la miglior sceneggiatura per il film con Sharon Stone e Riccardo Scamarcio Un ragazzo d’oro al Montreal World Film Festival in Canada.

Presiede la Fondazione Federico Fellini.